Màndala

Ho un contatto su facebook che posta continuamente màndala colorati; prima di capire che cosa fossero c’ho messo un po’ 🙂 Non riuscivo a capire se il mio contatto fosse una pittrice o cos’altro…

Incuriosita, ho cominciato a fare una piccola ricerca e ho scoperto che, in realtà, è molto di moda colorare màndala perché considerato un metodo anti-stress.

Per chi non lo sapesse, il màndala (la parola è di origine sanscrita e significa cerchio) è un simbolo che rappresenta il cosmo; i monaci tibetani ne realizzano utilizzando la sabbia colorata e, subito dopo aver realizzato queste fantastiche opere che richiedono anche un bel po’ di tempo, le distruggono  per ricordare l’impermanenza di tutte le cose.

Cerco, quindi,  un libro di màndala per sperimentare il loro potere anti-stress, conducendoti (come dicono) in uno stato alfa che favorisce il rilassamento e la manifestazione della propria creatività.

Ne trovo uno dal giornalaio, tipo quelli che coloravo quando ero piccola, solo che al posto del cane che suona la batteria, questo è pieno di cerchi.

A dire la verità, quando a casa lo ho aperto, solo a guardare quei grovigli di segni mi ha fatto venire il nervoso, ma siccome quando decido di fare qualcosa, la faccio, ho scelto il cerchio che mi innervosiva di meno e ho iniziato a colorare.

 

Inizialmente il nervosismo era davvero a livelli alti, ho avuto anche difficoltà nel colorare, ma alla fine mi sono sentita, tutto sommato, soddisfatta. Dopo il primo màndala  ne ho colorati altri, e ogni volta il senso di benessere è cresciuto. Se non è stato un caso, questo metodo è riuscito a rilassarmi, quindi posso dire che funziona anche per me.

 

Certo che per colorarne uno ci vuole un bel po’, ma il risultato rilassante si sente…in ogni caso mi allena la pazienza!

Vuoi provare anche tu?  http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__mandala-da-colorare.php?pn=6056

 

More from Patrizia Brignoccolo

Calendario Febbraio 2018

04 Febbraio: Wedding Day Descrizione: Operatori del settore matrimonio presenteranno le loro...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *